mercoledì, Maggio 22, 2024
More

    Tradimenti

    Vignetta di Pietro Vanessi

    Sul tema uomo/donna non mi sono ancora pronunciata. Lo faccio adesso prendendo spunto dalle parole di Gabriella Buontempo, ex moglie di Italo Bocchino. Famoso per la liaison con il Ministro Carfagna e altro. Faticosissimo. Anche perché Italo ha sempre sostenuto che il mio dovere era sopportare, così come le nostre nonne e le nostre mamme avevano sempre incassato il tradimento in nome dell’unità familiare. 
    Punto primo: se, si crede nell’Amore e ci si innamora di uno sciupafemmine, con il vizio della menzogna è un guaio. Punto secondo: se si pensa di poterlo cambiare, il guaio diventa doppio.Punto terzo: se si è certe che si potrà sopportare tutto, il guaio sarà la gogna su pubblica piazza.
    La “soluzione” è rendersi conto il prima possibile che se l’uomo che ci piace da matti ha quei “vizi” dobbiamo farcene una ragione. Significa saper portare le corna altro che saper incassare il tradimento in nome della famiglia ! Molto tempo fa cascai nella rete dell’uomo sornione, pieno di “vizi”, tremendo segnale di debolezza. Mi colpì la saetta dell’Amore, ma ci vedevo benissimo. Semi-incosciente mi feci un’unica domanda e non ci fu dubbio alcuno. O così ma con lui, o senza. Scelsi di prendermelo così come l’avevo conosciuto. Un perfetto “delinquente” di cuori. Aveva bisogno di una ragazza dolce ma tosta, sognatrice ma affidabile.
    Ci legava un patto non detto ma profondo
    – mi piaci come sei, resterò al tuo fianco qualsiasi cosa succeda a patto che ti scegli donne discretissime, mute come una tomba. E finirà quando finirà. 
    – mi piaci come sei, resterò al tuo fianco qualsiasi cosa succeda a patto che non chiedi di più. E finirà quando finirà.
    Durò 8 anni, che non sono mica 8 mesi, amari, brucianti, altalenanti ma straordinari. Poi, il colpo di teatro: mi innamorai di un’altro. Dolce e tosto, sognatore e affidabile a cui, finalmente, si poteva dare fiducia.

    L’intervista completa della signora Gabriella Buontempo, ex moglie di Italo Bocchino la trovate qui.
    Vignette ironiche e spassose di Pietro Vanessi le trovate qui

    Katia Querin
    Katia Querinhttp://www.katiaquerin.it
    Ciao sono Katia! Scrivo da sempre. Mi riesce facile mettere nero su bianco pensieri ed emozioni. Dal 2010 dico la mia sulla società grazie alle evoluzioni del digitale, i voli pindarici del marketing ed il potere della narrazione.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisingspot_img

    Popular posts

    My favorites

    I'm social

    0FansLike
    0FollowersFollow
    3,912FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe