giovedì, Giugno 20, 2024
More
    HomeVisto da meA cena con Obama

    A cena con Obama

    Aggiungi un posto a tavola…

    La cena dei luminari della tecnologia è stata fatta un mesetto fa, Obama (50) sta in mezzo a Mark Zuckerberg (27) e a Steve Jobs (56). In tre fanno 133 anni, che invidia.
    La ripropongo anche io per ricordarci dove va il mondo. Non vedo mummie e ultracentenari. Ci sono anche due donne, fra l’altro bionde e vestite. Che sia una mossa pubblicitaria per alzare la popolarità di Obama me ne importa assai poco, lui sta là in mezzo al progresso tecnologico e quei personaggi vicino a lui creano davvero il loro ed il nostro futuro.
    Ecco come è stata descritta la cena da un comunicato ufficiale della Casa Bianca:
    “L’incontro è parte di un costante dialogo con la comunità del business sul tema della collaborazione reciproca per vincere il futuro, rafforzare la nostra economia, sostenere le imprese, incrementare le nostre esportazioni, e far sì che i cittadini americani tornino al lavoro. Il presidente (Obama ndr) e le altre personalità discuteranno i nostri comuni obiettivi di impulso all’innovazione negli USA, e discuteranno il suo impegno a nuovi investimenti nei settori della ricerca e dello sviluppo, dell’educazione e dell’energia ecosostenibile.”
    Sfido chiunque a non aver fatto un parallelismo con la realtà europea o peggio italiana…

    Katia Querin
    Katia Querinhttp://www.katiaquerin.it
    Ciao sono Katia! Scrivo da sempre. Mi riesce facile mettere nero su bianco pensieri ed emozioni. Dal 2010 dico la mia sulla società grazie alle evoluzioni del digitale, i voli pindarici del marketing ed il potere della narrazione.

    1 COMMENT

    1. Nnnoooo!!! Non sono venuto fuori nella foto! Zuckerberg mi ha impallato! 🙁
      Maledetto! Bof! Comunque bella serata! Conclusa con le barzellette su Ciccio Cerottino Berluscono…
      Lodevole l'impegno, magari non ha le competenze tecniche per capire tutto fino in fondo, ma si sforza di capire, si accorge dei cambiamenti e vive la realtà, il suo tempo.

      Certo, tutto questo comporta fatica e apertura mentale, ma è un dovere farlo
      specie per chi ricopre ruoli così importanti. Più spazio ai giovani che studiano e si applicano e che sviluppano le competenze per poter dire la loro su temi importanti, no ai parolieri commerciali e politici mummificati al gusto di naftalina.
      Italia Sveglia!

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisingspot_img

    Popular posts

    My favorites

    I'm social

    0FansLike
    0FollowersFollow
    3,912FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe