mercoledì, Aprile 17, 2024
More
    HomeIspirazioniBellezzaSkin care pelli sensibili

    Skin care pelli sensibili

    La skin care routine (ovvero la cura della pelle quotidiana) è esplosa durante l’ultimo anno, complice la pandemia che ci ha costretto a casa – tra stop and go – da più di un anno. Per me non è una novità prendermi cura della mia pelle, lo faccia da sempre, ogni giorno. Ho la pelle chiara, sensibile. In inverno tende ad arrossarsi con gli sbalzi di temperatura e con la primavera è d’obbligo la protezione solare.

    Forever Young

    C’è un però. Se un tempo bastava un buon latte detergente (in estate un tonico) e un’ottima crema idratante ora no, non basta più. Per avere una pelle idratata e radiosa (ovvero glow) è necessario avere una serie di prodotti: per togliere il trucco (burro struccante e detergente non oleoso), l’acqua micellare poi l’esfoliante (oppure lo scrub) ed i sieri a seconda delle necessità (il retinolo, l’acido ialuronico, la vitamina C), la crema per la notte, la crema per il contorno occhi per la notte e per il giorno, la protezione solare.

    Insomma, il marketing colpisce ancora? Si insinua tra le nostre insicurezze, trova una piccola crepa e lì, proprio lì si annida il pensiero, l’idea, la nuova necessità. Abbiamo assolutamente bisogno di un nuovo prodotto di bellezza?

    Skin care routine. Pulizia del viso fai da te

    Le ore passate chiusa in casa, la mascherina tutti i giorni, le passeggiate mattutine anche alle intemperie con i miei Bouledogue, hanno messo a dura prova la pelle del mio viso. Complice la chiusura dei centri estetici, ho seguito diverse professioniste della pelle sui loro canali social e ho fatto la pulizia del viso a casa.
    Di seguito ti spiego gli step per eseguire a casa una pulizia del viso corretta, aggiornata con le ultime novità e bestseller che ho provato. In primis Rilastil Crema Antietà, l’adoro.

    Questi sono gli step da seguire.

    1) Detersione
    La prima cosa da fare è pulire molto bene viso e collo da ogni traccia di make-up o prodotti, quindi se sono truccata vado di doppia detersione, prima con un burro struccante e poi con uno schiumogeno, mentre se non sono truccata può bastare un detergente delicato.

    2) Apertura dei pori con il vapore
    I classici suffumigi, quelli che ci faceva fare la mamma quando avevamo il raffreddore. Ciotola, acqua molto calda, telo sulla testa e un po’ di pazienza: basteranno pochi minuti perché il vapore dilati la pelle e aiuti i pori ad aprirsi un po’.

    3) Esfoliazione
    A questo punto vanno rimosse le impurità con uno scrub delicato o con un prodotto esfoliante. Mi raccomando non esagerare: la tua pelle è molto delicata in questo momento, se scegli lo scrub occhio a dosare bene la pressione delle mani. 

    4) Maschera
    Sulla pelle asciutta, applica la maschera più adatta al tuo tipo di pelle. Puoi sceglierla idratante, purificante, schiarente… Io preferisco quelle in crema.

    5) Tonico 
    Non lo amo moltissimo come prodotto, ma qui ci sta. Un giro di tonico per rimuovere gli ultimi residui di maschera e preparare la pelle allo step finale.

    6) Siero e crema
    Eccoci al gran finale: applico il mio siero e la mia crema preferite, massaggio il collo con movimenti verticali e di tamburello i polpastrelli sul contorno occhi, per stimolare la circolazione.

    Katia Querin
    Katia Querinhttp://www.katiaquerin.it
    Ciao sono Katia! Scrivo da sempre. Mi riesce facile mettere nero su bianco pensieri ed emozioni. Dal 2010 dico la mia sulla società grazie alle evoluzioni del digitale, i voli pindarici del marketing ed il potere della narrazione.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisingspot_img

    Popular posts

    My favorites

    I'm social

    0FansLike
    0FollowersFollow
    3,912FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe