venerdì, Maggio 17, 2024
More

    Elvis il film

    Recensione di Elvis di Baz Luhrmann con Austin Butler

    ll film “Elvis” di Baz Luhrmann è meraviglioso. Un’epica biografia musicale che racconta la storia del leggendario artista americano Elvis Presley. Il film è un omaggio all’iconico Re del rock and roll, dall’infanzia povera in Mississippi, al suo successo internazionale e alla sua tragica morte prematura. Il film segue la vita di Presley dalla sua adolescenza alla sua ascesa al successo, fino alla sua morte prematura a soli 42 anni.

    Cosa mi è piaciuto di Elvis

    Il film è stato prodotto con una grande attenzione ai dettagli, dalla scenografia alle performance degli attori. Baz Luhrmann ha creato un’opera che riesce a raccontare la vita di Presley in modo coinvolgente e appassionante, catturando l’essenza della sua personalità, del suo stile musicale e del suo impatto sulla cultura americana.

    Stupenda anche la colonna sonora

    1. Austin Butler è Elvis

    Una delle cose che mi hanno subito colpito del film è la scelta del giovane attore Austin Butler per il ruolo di Elvis Presley. Butler si è preparato intensamente per il ruolo e la sua performance è stata straordinaria. Ha catturato perfettamente l’energia, lo stile e il carisma di Presley, rendendo omaggio alla sua musica e alla sua personalità.

    Il film inizia con una scena che mostra Elvis Presley alle prime armi, cercando di farsi strada nella scena musicale di Memphis. La sua passione per la musica è immediatamente evidente e il film mostra la sua tenacia per ottenere un’audizione e diventare un artista affermato.

    2. I personaggi secondari

    Il film ha anche un cast di supporto di altissimo livello. Il personaggio del colonnello Tom Parker è interpretato da Tom Hanks, che offre una performance convincente e commovente. Olivia DeJonge è Priscilla Presley, la futura moglie di Elvis, e la sua performance è perfetta nel catturare l’innocenza e la bellezza di Priscilla.

    Man mano che la storia si sviluppa, il film ci mostra il rapporto di Presley con la sua famiglia, la sua madre in particolare, e la sua relazione con Priscilla, la sua futura moglie. Il film mostra soprattutto il rapporto di Presley con il suo manager, il colonnello Tom Parker, che ha giocato un ruolo importante nella sua carriera. Un imbonitore, manipolatore, scaltro manager che forse è anche l’artefice della scomparsa precoce di Presley.

    3. La musica di Elvis

    Ma il vero fulcro del film è la musica di Elvis Presley. Il film presenta molte delle sue canzoni più famose, come “Hound Dog”, “Jailhouse Rock” e “Blue Suede Shoes”, “If I can dream”, e le esecuzioni sono straordinarie. Butler si dimostra un cantante molto talentuoso e riesce a catturare perfettamente lo stile e l’energia di Presley sul palco. Le esibizioni live sono molto coinvolgenti e il film riesce a trasmettere l’emozione che Presley suscitava nel pubblico. La scena che mi ha quasi commosso per l’emozione è questa.

    La colonna sonora del film è un’altra delle sue grandi qualità. La musica di Elvis Presley è un’importante parte della storia e il film riesce a combinare le sue canzoni più famose con altre meno conosciute, offrendo un’esperienza musicale completa e coinvolgente.

    Come si è preparato Austin Butler per interpretare Elvis?

    Una delle cose più impressionanti del film è la performance dell’attore Austin Butler, che interpreta Elvis. Butler è stato scelto per il ruolo dopo un’ampia ricerca che ha coinvolto centinaia di attori e provini. Ma come si è preparato per interpretare uno dei più grandi iconi della musica di tutti i tempi?

    Butler ha iniziato la sua preparazione per il ruolo di Elvis diversi mesi prima dell’inizio delle riprese. Ha lavorato a stretto contatto con un team di esperti che lo hanno aiutato a diventare fisicamente e vocalmente simile a Presley. Ha anche trascorso molto tempo ad analizzare e studiare la vita e la personalità di Presley, cercando di capire cosa lo ha reso unico come artista e come persona.

    Elvis di  Baz Luhrmann con Austin Butler
    Elvis di Baz Luhrmann con Austin Butler

    Per diventare fisicamente simile a Presley, Butler ha seguito una rigorosa dieta e programma di allenamento. Ha lavorato con personal trainer e nutrizionisti per aumentare la massa muscolare e raggiungere il peso e l’altezza giusti per il ruolo. Inoltre, ha studiato le abitudini di Presley, come la sua postura, la sua mimica facciale e il modo in cui camminava e si muoveva sul palco.

    Ma non è solo l’aspetto fisico che ha reso la performance di Butler così impressionante. Ha anche dedicato molto tempo a imparare la voce e il modo di cantare di Presley. Ha studiato le sue registrazioni in dettaglio, cercando di catturare la stessa intonazione e lo stesso stile vocale. Inoltre, ha lavorato con un coach vocale che lo ha aiutato a migliorare la sua capacità di cantare e a sviluppare la giusta presenza scenica.

    Nel complesso, la performance di Butler nel film “Elvis” è stata incredibilmente convincente e ha dimostrato la sua grande dedizione e impegno per il ruolo. Ha catturato perfettamente l’energia, il carisma e lo spirito ribelle di Presley, offrendo uno spettacolo emozionante e coinvolgente per il pubblico. Lo scorso gennaio Austin Butler ha vinto il Golden Globe come miglior attore drammatico.

    Curiosità sul film

    Il film Elvis di Baz Luhrmann ha incassato un totale di 113,6 milioni di dollari in tutto il mondo ed è stato accolto positivamente dalla critica.

    Elvis è di forte impatto visivo per la sua estetica, la qualità della sceneggiatura e delle performance degli attori. La sceneggiatura del film è stata scritta da Baz Luhrmann e Craig Pearce, con la collaborazione di Sam Bromell. La storia infatti mette enfasi sulla musica di Elvis Presley e mostra la lotta del giovane artista per emergere nella scena musicale di Memphis.

    Il film ha una grande attenzione ai dettagli, dalla scenografia alla colonna sonora, che include molte delle canzoni più famose di Elvis Presley, come “Hound Dog”, “Jailhouse Rock” e “Blue Suede Shoes”. La colonna sonora è stata prodotta da Baz Luhrmann e Anton Monsted ed è stata molto apprezzata dalla critica e dal pubblico.

    Il film è stato girato in Australia e negli Stati Uniti e la produzione ha avuto un budget di 90 milioni di dollari. La sceneggiatura e la produzione sono state oggetto di numerose revisioni e il film ha subito diversi ritardi nella produzione a causa della pandemia di COVID-19.

    Conclusioni

    In conclusione, il film Elvis è un’imperdibile biografia musicale che racconta la storia del più grande cantante della storia della musica. La performance di Austin Butler come Elvis Presley è senza dubbio uno dei punti salienti del film, dimostrando la sua grande dedizione e impegno per il ruolo. Il film ha infatti offerto una performance straordinaria di Austin Butler nel ruolo di Elvis (premiato con il Golden Globe) e ha presentato un cast di supporto di altissimo livello (in primis Tom Hanks). La colonna sonora del film è stata molto apprezzata dalla critica e dal pubblico, così come la scenografia e la fotografia. Il film ha incassato 113,6 milioni di dollari in tutto il mondo ed è stato accolto positivamente dalla critica, ricevendo anche una nomination ai Golden Globe. Al momento si può vederlo sulle principali piattaforme in streaming come Amazon Prime (pagamento) e Now TV (compreso nell’abbonamento).

    Katia Querin
    Katia Querinhttp://www.katiaquerin.it
    Ciao sono Katia! Scrivo da sempre. Mi riesce facile mettere nero su bianco pensieri ed emozioni. Dal 2010 dico la mia sulla società grazie alle evoluzioni del digitale, i voli pindarici del marketing ed il potere della narrazione.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisingspot_img

    Popular posts

    My favorites

    I'm social

    0FansLike
    0FollowersFollow
    3,912FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe